1936 - 2016: GERARDO CESARI CELEBRA 80 ANNI DI QUALITA' A VINITALY

Quest’anno la cantina Gerardo Cesari celebra un importante traguardo. Ottant’anni di qualità certificata, riconosciuta in tutto il mondo, di passione e di spirito d’iniziativa, oltre che di importanti riconoscimenti. Un lungo percorso che ha visto realizzare un obiettivo ambizioso grazie all’impegno di Franco Cesari, figlio del fondatore Gerardo, la cui visione imprenditoriale lo ha portato a produrre un grande Amarone che potesse competere con i migliori vini rossi sia italiani che internazionali. È così che la cantina, fondata nel 1936, è stata una delle prime aziende ad esportare l’Amarone nei cinque continenti e oggi, con 120 ettari di vigneto nelle zone più vocate della Valpolicella e del Lugana, è una delle più presenti nei mercati esteri. Una storia di successo che verrà raccontata in occasione di OperaWine, un incontro esclusivo che offre agli operatori specializzati di tutto il mondo la possibilità di conoscere i 100 produttori italiani selezionati dalla prestigiosa rivista americana Wine Spectator, in programma sabato 9 aprile 2016, a Verona. Da segnare in agenda anche l’appuntamento con Vinitaly, dal 10 al 13 aprile a Verona, che vedrà l’Amarone Bosan 2000 e le altre punte di diamante firmate Gerardo Cesari, tra i protagonisti dell’evento, presso lo stand F5 del Padiglione 5. ***** ***** ***** “Bosan” Amarone Frutto di ricerca e di lavoro agronomico ed enologico decennale. L'Amarone Bosan nasce da un vigneto situato nella zona più elevata della Valpolicella. L'intensità di impianto, la potatura accurata, il diradamento e la cernita, forniscono un'uva che, dopo un attento appassimento, ci dona questo grande vino, completato dall'affinamento in botte di rovere grande, in barrique e dal lungo riposo in bottiglia. Ottimo con carno rosse, selvaggina e formaggi stagionati. Eccellente come vino da meditazione.

 
 
politica aziendale   |   politica ambientale   |   codice etico